« Home
 

Topografia Corneale


Presso la nostra struttura viene eseguito lo studio della cornea sia con il topografo Orbscan 2, sia con il topografo Precisio® di Ligi Tecnologie Medicali.

Questo ci permette un'accurata valutazione sia della superficie anteriore che di quella posteriore della cornea. Si ottiene la cosiddetta mappa altimetrica corneale che permette di valutare la reale forma della cornea e non solo la curvatura in termini quantitativi. La rappresentazione di tali parametri avviene, oltre che in termini numerici, anche attraverso scale colorimetriche che paragonano la cornea esaminata ad una superficie sferica di riferimento.

In tal modo i colori caldi rappresentano zone della superficie corneale che si elevano rispetto a quella di riferimento; i colori freddi zone poste più in basso mentre il verde è la zona perfettamente tangente la superficie sferica di riferimento. Ad esempio nel caso di un astigmatismo avremo la rappresentazione sotto forma di una clessidra quando viene espresso il potere del raggio di curvatura della cornea in esame mentre la mappa altimetrica ci dà una reale indicazione sulla forma della cornea. Queste informazioni sulla forma della cornea sono fondamentali per l'esecuzione della chirurgia refrattiva e in particolare quella con laser ad eccimeri dove viene eseguito un rimodellamento corneale. Particolare importanza rivestono queste informazioni anche in contattologia per la costruzione di lenti a contatto “personalizzate” corrispondenti alla curvatura corneale e nello studio di astigmatismi irregolari come nel cheratocono.

Per quanto riguarda la chirurgia refrattiva con laser ad eccimeri presso la nostra struttura viene eseguita la cosiddetta ablazione personalizzata con sistema computerizzato, il CIPTA 2® (Corneal Interactive Programmed Topographic Ablation). Questo programma parte dall'analisi corneale con il topografo e, per l'esecuzione del trattamento fotoablativo “personalizzato”, usa un laser con spot da 500 micron ed alta frequenza di impulso. Si tratta di un laser con un sistema di ablazione software-guidato che consente di eseguire trattamenti di qualsiasi forma e profondità.


Un altro parametro importante è rappresentato dalla pupillometria (misurazione del diametro pupillare effettuata con pMetrics® di Ligi Tecnologie Medicali) in quanto il programma CIPTA 2® esegue una scelta tra le possibili ablazioni che corrisponde a quella che minimizza il volume e nello stesso tempo rispetta la zona ottica, determinata proprio in base al diametro pupillare. Un trattamento con diametro inferiore a quello pupillare infatti permette la riduzione di possibili complicanze quali ad esempio gli aloni notturni.