« Home
 

Laser-Terapia Retinica


Argon Laser

Il trattamento con laser ad "Argon blu-verde" o con laser "a Diodi" è indicato per le affezioni della retina sia di natura degenerativa che vascolare e per alcune forme di glaucoma.

E' un trattamento che si effettua ambulatorialmente; si puà utilizzre una particolare lente a contatto munita di specchi con diverse angolature, o che consenta una visione panoramica del fondo oculare; questa si appoggia sulla superficie oculare dopo aver instillato un collirio anestetico.

In casi particolari dove le lesioni siano molto periferiche o vi sia una difficoltà all'uso di queste lenti a contatto, si può utilizzare un oftalmoscopio binoculare indiretto su cui è montata la fibra ottica collegata ad un laser a diodi.


Nelle degenerazioni retiniche che possono determinare rotture della retina stessa, il trattamento è indirizzato a determinare una vera e propria profilassi del distacco di retina, realizzando una cicatrice adesiva fra la retina stessa e lo strato sottostante, la coroide, intorno all’area patologica.




Può essere effettuato anche quando si è già realizzata una rottura della retina senza però che questa si sia distaccata.




Fra le vasculopatia retiniche la retinopatia diabetica rappresenta l’alterazione della circolazione retinica nella quale il trattamento laser è indicato per arrestare l’evoluzione della patologia ed evitare complicazioni gravi; lo scopo del trattamento è quello di “bruciare” la retina dove si realizzano le alterazioni vascolari, evidenziate dall’esame fluorangiografico, per evitare che queste aree determinino una neoproduzione vascolare causa di ulteriori complicanze (emorragie, distacco di retina trazionale) che possono comportare anche la cecità.

Le altre malattie vascolari retiniche che necessitano di un trattamento con Argon laser sono le occlusioni venose retiniche, le teleangectasie retiniche (idiomatiche, aneurismi miliari di Leber, malattia di Coats), i macroaneurismi e, in alcuni casi, la corioretinopatia sierosa centrale.